TRITEAM: IRONPROF SALE IN CATTEDRA

Un ferragosto alternativo all’insegna del triathlon per Riccardo Castelli, che si riconferma su alti livelli all’Ironman di Embrun.

La gara, sempre ai vertici del panorama internazionale, era già stata affrontata dall’atleta saviglianese che ha fatto valere la sua grande esperienza in tutte e tre le discipline.

Nonostante una vigilia travagliata da diversi problemi tecnici, risolti prontamente dallo staff di supporto TriTeam, Castelli si è presentato ai nastri di partenza con grande determinazione e lungimiranza tattica sin dai primissimi metri.

La prima parte in acqua, lunga 3,8 km, ha visto Riccardo scostarsi immediatamente dal gruppo, per non essere coinvolto nella caotica bagarre iniziale. Portato a termine il nuoto in 1 ora e 8 minuti, si passa alla fase ciclistica caratterizzata da grandi dislivelli e dal Colle dell’Izoard. Tour de force di 188 km gestito con tenacia da “Ironprof” che si mantiene a contatto con i primi della classe, arrivando in zona cambio dopo 7 ore e 58 minuti. La maratona conclusiva di 42 km, viene divisa su tre giri sviluppati tra il lago di Embrun e il paese. Grande performance di Castelli che in 3 ore e 57 minuti porta a termine il tratto podistico, migliorando nettamente il suo primato personale.

Posizione in classifica finale nell’élite dei partecipanti, 174esimo su 1090 iscritti, con un tempo complessivo di 13 ore e 13 minuti.

Dedico la gara a Michele Scarponi, una gara speciale per una persona altrettanto speciale-commenta nel post-gara Castelli- un grande ringraziamento ai miei sostenitori e alla palestra Vitality che mi ha assistito nella preparazione”.

I migliori complimenti da parte di tutta la società a Riccardo per l’ennesimo grande risultato.